item6
item6

A cura del Coordinamento FLP-Interno

item6
item6 FrecciaPDF item6
item6

Firmato all’ARAN il CCNQ sulle prerogative sindacali e avviati gli adempimenti per le prossime RSU.

Da oggi la FLP vanta pieni diritti sindacali in tutto il nuovo comparto funzioni centrali. Le elezioni RSU si terranno entro il 20 aprile 2018. 
… entro il 10 gennaio 2018 la data esatta.

aran2

Immaginedisfondoviminale03

Due importanti accordi sono stati firmati all’ARAN ieri: il primo è quello sulle prerogative sindacali, che si trascinava da tempo; il secondo è il protocollo d’intesa con il quale si dà avvio alla fase di rinnovo degli organismi di rappresentanza dei lavoratori sui posti di lavoro, cioè le RSU.

Sul primo accordo vi è da dire che la FLP, dopo aver confermato la propria rappresentatività in tutto il nuovo comparto delle Funzioni Centrali, da oggi è titolare anche dei relativi diritti sindacali. Ricordiamo che il nuovo comparto delle Funzioni Centrali comprende, oltre agli ex-comparti delle Agenzie Fiscali e dei Ministeri, anche gli Enti pubblici non economici previdenziali (INPS, INAIL) e gli enti di cui all’articolo 70 del Decreto Legislativo 165/2001, come il CNEL, l’ENAC, l’ANSF e l’ANSV.

Sul rinnovo delle Rappresentanze Sindacali Unitarie, invece, alla fine si è trovata una mediazione tra chi, come la FLP, preferisce dare al più presto la parola ai lavoratori per esercitare democraticamente il diritto di scegliersi i propri rappresentanti e chi avrebbe voluto rinviare le elezioni prendendo come scusa l’approssimarsi delle elezioni politiche e la possibile concomitanza tra queste e il rinnovo delle RSU.

La mediazione trovata è stata di fissare, con un Protocollo d’Intesa, la dead line cioè la data ultima entro la quale le elezioni RSU si dovranno tenere: il 20 aprile 2018.

Il nodo sulla data precisa sarà sciolto entro il 10 gennaio, data entro la quale sapremo con certezza se le elezioni politiche si terranno a marzo oppure a maggio, a scadenza naturale. Nel primo caso, il rinnovo delle RSU slitterà di qualche settimana, presumibilmente alla prima decade di aprile; nel secondo caso, invece, si potrà votare tranquillamente a scadenza naturale, cioè a metà marzo.

L’appuntamento delle RSU ci vedrà impegnati a confermare i grandi risultati che stiamo ottenendo sul piano del consenso sindacale, e sarà una sfida oltremodo importante per consolidare la nostra presenza negli enti dell’ex-comparto degli Enti Pubblici non economici.

Siamo certi che il nostro gruppo dirigente - nazionale e locale – si dimostrerà all’altezza della sfida che ci attende e che i lavoratori di tutte le pubbliche amministrazioni si affideranno in numero sempre maggiore alla FLP, sindacato libero, autonomo e indipendente per fermare l’emorragia di diritti e di quote di salario che si è verificata, soprattutto, negli ultimi dieci anni. Tutto ciò avverrà mediante gli strumenti di democrazia sindacale e di partecipazione che molti vorrebbero depotenziare laddove invece la FLP intende difenderli strenuamente.